Jump to content
You are a guest user Click to join the site
netgear

TRIAL/DUAL BOOT a EFI Separate

Recommended Posts

-

TRIAL/DUAL o QUAD boot   Rivoluzionario

 

 

Trial/Dual o Quad Boot sullo stesso Disco con 3/2 EFI (di Sistema) separate, una gestisce OS X, una Windows e una Linux. Quindi Nessuna Modifica necessaria TUTTO NATIVO.

Fino ad ora per le Entries su Singolo Disco abbiamo usato ogni tipo di escamotage, Clover addirittura ha integrato come soluzione “bootmgfw-orig.efi”, con più Sistemi la questione si complicava ulteriormente. Trovando l’equilibrio rimaneva irrisolto il fatto di non poter fare gli aggiornamenti senza dover rimettere mano al MultiBoot, Linux in modo particolare sostituiva interamente il BOOT\BOOTX64.efi di Clover.

Ma ecco la svolta, uno schema di Partizionamento rivoluzionario, mai visto e tentato prima: Questa Soluzione permette di avere le Entries stabili in NVRAM, gli aggiornamenti di Windows e Linux possono essere fatti come se i Sistemi fossero in Autonomia. Il funzionamento è uguale a 3/2 Dischi separati, la Entries di Clover di Windows e Linux saranno sempre presenti, Indelebili, dopo la cancellazione delle stesse (bcfg boot rm 00) la Entries di Clover sarà sempre impostata come Primaria 😃

 

BIOS Entries

 

00HLcUU.png%5Bimg%5D

-

Spoiler

ySF9HRu.jpg%5Bimg%5D

 

Diskpart

 

IBM9B9p.jpg%5Bimg%5D

 

GParted

 

a8jHu7Y.jpg%5Bimg%5D

 

Alternativa, con i Sistemi raggruppati sequenzialmente. (Operativamente Preferibile)

 

k7qHS3v.png%5Bimg%5D

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

La Guida in breve...

 

Ovviamente si possono, visto che ci sono, usare strade diverse, il mio è solo un approccio, il mio.

Installare “OS X” UEFI su un Disco (fate una partizione da 64 Gb) salvare la EFI configurata, che poi ripristineremo manualmente, fare un Immagine con R-Drive Image, Sistema+Recovery.

Installare “Windows” UEFI su un Disco (fate una partizione da 64 Gb) salvare la EFI, fare un Immagine di Sistema con Paragon Hard Disk Manager, una volta che selezionate Windows le altre partizioni verranno backuppate di conseguenza. Oppure sempre R-Drive Image.

PS: Consiglio il mio partizionamento "Dispart MultiBoot"

Preparare una USB UEFI per l’installazione di Linux.

Da Windows, come Amministratore o dalla USB di installazione, "Maiuscola F10", apriamo un Prompt dei comandi:

 

Spoiler

-

Diskpart

list disk

select disk X (X il nostro Disco)

clean

convert gpt

list part

sel part 1

del part override

create partition efi size=300

format quick fs=fat32 label="EFI"

create partition efi size=300

format quick fs=fat32 label="EFI"

create partition efi size=300

format quick fs=fat32 label="BOOTEFI"

-

 

Per il Dual Boot create solo Due partizioni EFI, oppure usare la Seconda per Windows e Linux.

Montiamo la prima EFI e mettiamoci dentro la EFI di Clover

Montiamo la Seconda EFI e mettiamoci dentro la EFI di Windows

Con R-Drive Imagine Ripristiniamo OS X, Sistema+Recovery

Con Paragon Hard Disk Manager Ripristiniamo Windows e le Partizioni nell’ordine, ovviamente escludendo la EFI.

Installare Linux usando la Terza EFI per il BOOT.

Ricordiamoci, una volta completato, di Verificare, Ripulire, Allineare i rispettivi BCD di Windows:

 

cXEUhQm.jpg%5Bimg%5D

 

Bootice, allineamento BCD

 

Spoiler

Usiamo Bootice per Impostare il BCD di Windows 10/7

Da Diskpart Montare e assegnare una lettera (W) alla EFI di Windows:

 

xwgCfcu.jpg%5Bimg%5D

 

Caricare il BCD dalla EFI montata W:\EFI\Microsoft\Boot\BCD e selezionare “Easy mode”:

 

Ib66YjZ.jpg%5Bimg%5D

 

Boot disk: Selezioniamo il nostro Disco

Partition: Selezioniamo la Partizione di Windows e salviamo con Save current system:

 

WAB1zwu.png%5Bimg%5D

 

Il nostro BCD è allineato, ora Windows riuscirà a fare il BOOT

 

 

 

Spostare la EFI di Linux

 

Se una Distro di Linux installa forzatamente nella prima EFI, in genere basta spostarla manualmente.

Montare la EFI da Windows

 

Spoiler

Spostate i File da una all’altra, avviate Linux e modificate l’fstab, affinché Monti la EFI interessata.

Da Terminale vediamo l’elenco delle partizioni con relativo UUID:

-

ls -l /dev/disk/by-uuid/

-

LXRMonj.png%5Bimg%5D

 

-

Prendiamo nota e apportiamo le correzioni a fstab:

-
# /etc/fstab: static file system information.
#
# Use 'blkid' to print the universally unique identifier for a
# device; this may be used with UUID= as a more robust way to name devices
# that works even if disks are added and removed. See fstab(5).
#
# <file system> <mount point>   <type>  <options>       <dump>  <pass>
# / was on /dev/sda9 during installation
UUID=4e84342e-af01-43e2-9374-2613db10ff9c /               ext4    errors=remount-ro 0       1
# /boot/efi was on /dev/sda3 during installation
UUID=A0B1-8651  /boot/efi       vfat    umask=0077      0       1
/swapfile                                 none            swap    sw              0       0

Riavviamo e controlliamo che la EFI Montata sia quella giusta, nel nostro caso /dev/sda3

-

G8KjGtr.png%5Bimg%5D

 

 

Consiglio di preparare in maniera attenta le Custom Entries di Clover, visto che una volta fatto il BOOT passa tutto da queste impostazioni

 

Clover Configurator:

 

Spoiler

Fy30IaH.png%5Bimg%5D

RsSd5Ur.png%5Bimg%5D

RctZaNs.jpg%5Bimg%5D

 

mzQuOT3.png%5Bimg%5D

 

Entries di Clover

 

Spoiler

<key>Custom</key>
		<dict>
			<key>Entries</key>
			<array>
				<dict>
					<key>Disabled</key>
					<false/>
					<key>FullTitle</key>
					<string>High Sierra</string>
					<key>Ignore</key>
					<false/>
					<key>NoCaches</key>
					<false/>
					<key>Type</key>
					<string>OSX</string>
					<key>Volume</key>
					<string>42DCDD6B-08B8-30CC-C391-5BBD4AF6A243</string>
					<key>VolumeType</key>
					<string>Internal</string>
				</dict>
				<dict>
					<key>Disabled</key>
					<false/>
					<key>FullTitle</key>
					<string>Windows 10</string>
					<key>Ignore</key>
					<false/>
					<key>Path</key>
					<string>\EFI\microsoft\Boot\bootmgfw.efi</string>
					<key>Type</key>
					<string>Windows</string>
					<key>Volume</key>
					<string>B32DB657-B572-4364-9023-A02C459F6ED3</string>
					<key>VolumeType</key>
					<string>Internal</string>
				</dict>
				<dict>
					<key>Disabled</key>
					<false/>
					<key>FullTitle</key>
					<string>Ubuntu</string>
					<key>Ignore</key>
					<false/>
					<key>Image</key>
					<string>\EFI\CLOVER\themes\Glassy256\icons\os_ubuntu.icns</string>
					<key>Path</key>
					<string>\EFI\ubuntu\shimx64.efi</string>
					<key>Type</key>
					<string>Linux</string>
					<key>Volume</key>
					<string>22FB8539-50D3-4F2D-8AD6-C06B8A43830C</string>
					<key>VolumeType</key>
					<string>Internal</string>
				</dict>
				<dict>
					<key>Disabled</key>
					<false/>
					<key>FullTitle</key>
					<string>Windows 7</string>
					<key>Ignore</key>
					<false/>
					<key>Image</key>
					<string>\EFI\CLOVER\themes\Glassy256\icons\os_win.icns</string>
					<key>Path</key>
					<string>\EFI\microsoft\Boot\bootmgfw.efi</string>
					<key>Type</key>
					<string>Windows</string>
					<key>Volume</key>
					<string>72887BDE-B0A6-4A45-8E75-BF84D98EECD8</string>
					<key>VolumeType</key>
					<string>Internal</string>
				</dict>
				<dict>
					<key>Disabled</key>
					<false/>
					<key>FullTitle</key>
					<string>Recovery</string>
					<key>Hidden</key>
					<true/>
					<key>Ignore</key>
					<false/>
					<key>NoCaches</key>
					<false/>
					<key>Type</key>
					<string>OSXRecovery</string>
					<key>Volume</key>
					<string>F491B07A-AF10-C2F4-5A15-BECACBEEC58A</string>
					<key>VolumeType</key>
					<string>Internal</string>
				</dict>
			</array>
		</dict>
		<key>Hide</key>
		<array>
			<string>grubx64.efi</string>
		</array>

 

GUI

 

4U6zhja.png%5Bimg%5D

 

Il vostro Trial/Dual Boot è pronto.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Installazione da USB, OS X e Linux

 

Per chi è interessato all’istallazione tramite l’installer dei Sistemi Operativi è possibile per quanto riguarda OS X e Linux.

Windows non è in grado di installare direttamente su questo schema di Partizionamento.

Per procedere con OS X, creare le 2, 3 o 4 EFI

Sempre da Diskpart creare uno spazio per l’installazione:

 

create partition primary size=85831

format quick fs=exfat label="macOS"

 

Una volta avviata la nostra USB Formatteremo la Partizione “macOS” con un File System compatibile con OS X e procederemo all’installazione.

Terminato installeremo Clover che si posizionerà Automaticamente nella prima EFI.

Prima dell’installazione di Linux Ripristinerei nel Partizionamento Windows.

Per quanto riguarda Linux creiamo una partizione nello spazio non allocato e installiamo il BOOT in una EFI libera.

Io consiglio la seconda EFI per Windows e la Terza per Linux.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Installazione da USB, Windows OS X e Linux

 

Spoiler

-

Decidere la Dimensione che destineremo ai Sistemi Operativi.

 

Diskpart

 

list disk

select disk X

clean

convert gpt

list part

sel part 1

del part override

create partition efi size=300 offset=615424

format quick fs=fat32 label="EFI"

create partition msr size=16

create partition primary size=85831

format quick fs=ntfs label="Windows 10"

create partition primary size=500

format quick fs=ntfs label="Ripristino"

set id="de94bba4-06d1-4d40-a16a-bfd50179d6ac"

gpt attributes=0x8000000000000001

 

 

Portiamo a Termine l'installazione di Windows.

Da Gestione Disco creiamo una Partizione per OS X, che poi Riformatteremo dall'installer di OS X, mettiamo come Nome macOS

Dall'installer di Linux, o GParted, Creiamo (prima della EFI di Windows) Una EFI da 300 Mb, che Affiancheremo a quella esistente. con gli Attributi ESP Boot.

-

-

RDh9F3W.jpg%5Bimg%5D

 

Possiamo procedere all'Installazione di Linux nello spazio che abbiamo lasciato, Non Allocato, Indicando per il BOOT la EFI appena fatta.

Terminata l'Installazione, prima di uscire da Linux creiamo la Terza EFI nello spazio rimasto, EFI con Attributi ESP Boot.

Installiamo ora OS X, Formattiamo la Partizione che gli abbiamo destinato prima e successivamente Clover che occuperà automaticamente la Prima EFI.

Questo Metodo ha il vantaggio di presentare al Sistema Installato Sempre la Prima EFI, come sarebbe Normale, quindi anche se Linux non rispettasse la nostra scelta, Installerebbe comunque nella EFI Giusta:

 

k7QE1xi.jpg%5Bimg%5D

 

Aggiornamenti Windows e Linux, nessun problema nelle Entries e nelle EFI.

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

NOTE

Durate l’installazione Windows e Linux, GIUSTAMENTE, mettono nel BIOS la propria Entries al primo posto.

Durante gli aggiornamenti Windows rispetta questa scelta, ma Linux, INGIUSTAMENTE, ogni volta che aggiorna il GRUB rimette la propria Entries al primo posto.

Basta rientrare ne BIOS e riposizionare in testa Clover.

Consiglio una volta in possesso di tutto il materiale (backup Windows e OS X) le EFI le ho postate a fine pagina di operare da Windows in HotSwap, questo eviterà qualsiasi problema.

Possiamo così fare, tranne l’installazione di Linux, tutto in una sola Sessione.

Ogni volta che ultimate qualcosa, disabilitate e riabilitate un Disco, fate SEMPRE la pulizia dell'NVRAM

 

bcfg boot rm 00, date il comando più volte fino alla cancellazione di tutte le Entries.

 

Se vogliamo possiamo optare per DUE EFI, visto Windows e Linux possono coesistere nella stessa EFI senza problemi.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Anche in QUAD BOOT, non ci sono problemi.

Quattro Sistemi, Quattro EFI, Quattro Entries:

 

GParted

 

g69DBVN.jpg%5Bimg%5D

 

BIOS Entries

 

HJG7mOO.jpg%5Bimg%5D

 

GUI Clover

 

dffuijp.png%5Bimg%5D

 

 

Per un MultiBoot solo Windows e Linux

 

Visto che non esistono GUI e Metodi di Boot paragonabili a Clover, sia esteticamente che funzionalmente, ho postato una EFI da usare solo con i Sistemi Windows e Linux.

È composta da BOOTX64.efi, Tema e Config, queste tre cose sono sufficienti. Il config contiene solo quello che serve per Bootare e mettere ordine nella GUI, quindi facile da Editare anche da Windows.

Un comodo Comando da Power Shell per visualizzare da Windows gli UUID da usare con Clover

 

Spoiler

Windows PowerShell
Copyright (C) Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati.

PS C:\Windows\system32> GWMI -namespace root\cimv2 -class win32_volume | FL -property Label,DriveLetter,DeviceID,SystemVolume,Capacity,Freespace


Label        : Windows 10
DriveLetter  : C:
DeviceID     : \\?\Volume{e766dc65-9d9d-43de-a23e-dc8e19a1da3a}\
SystemVolume : False
Capacity     : 90000322560
Freespace    : 52102537216

Label        :
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{07678c5a-9c4a-4d4d-904d-fc3f59585100}\
SystemVolume :
Capacity     :
Freespace    :

Label        : Windows 7
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{76488181-a532-4a72-e0a6-1ec781b85b1c}\
SystemVolume : False
Capacity     : 75149340672
Freespace    : 38915248128

Label        : DATI
DriveLetter  : D:
DeviceID     : \\?\Volume{bf80643b-759d-42ef-abfb-13c1b9115d90}\
SystemVolume : False
Capacity     : 4000650883072
Freespace    : 2236717641728

Label        : VARIE
DriveLetter  : I:
DeviceID     : \\?\Volume{2d1f3de7-710a-4a6b-8fea-aef1df10c3f1}\
SystemVolume : False
Capacity     : 206993096704
Freespace    : 97556234240

Label        :
DriveLetter  : G:
DeviceID     : \\?\Volume{e7f0f601-36ae-11e9-b623-fcaa140be682}\
SystemVolume : False
Capacity     : 7885291520
Freespace    : 406835200

Label        : EFI
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{48dc575a-aa3d-4c94-b866-8f5f146e2868}\
SystemVolume : False
Capacity     : 310378496
Freespace    : 300474368

Label        : EFI
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{fa5933ac-69ac-408a-8d90-b26493ba4355}\
SystemVolume : True
Capacity     : 310378496
Freespace    : 282943488

Label        : BOOTEFI
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{a5b0c8eb-4511-47b5-b901-42b72f87e754}\
SystemVolume : False
Capacity     : 313942016
Freespace    : 307642368

Label        : EFI
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{cc2bdd1f-3b86-4217-9aa8-cdc6aaf3418f}\
SystemVolume : False
Capacity     : 310378496
Freespace    : 291282944

Label        : EFI
DriveLetter  :
DeviceID     : \\?\Volume{ee7d808a-4565-4a67-8db8-5af0d7bfae77}\
SystemVolume : False
Capacity     : 310378496
Freespace    : 281894912

Label        :
DriveLetter  : E:
DeviceID     : \\?\Volume{03e06e92-3555-11e9-b61f-806e6f6e6963}\
SystemVolume :
Capacity     :
Freespace    :



PS C:\Windows\system32>

 

-

Superamento dei limiti dell’installer di Windows.

Per superare i limiti dell’installer, una soluzione molto semplice è quella di installare (la prima fase) il Sistema in macchina Virtuale (ma anche Fisica) e di fermarsi al primo riavvio, il limite dell’installer è stato superato. Ora facciamo proseguire questa per Installazione sulla nostra macchina.

-

lq8OOz6.jpg%5Bimg%5D

-

Fare un backup della partizione (Sistema+EFI) e ripristinare nel nostro schema Iper Personalizzato, riparare il BCD e avviare, l’installazione proseguirà normalmente, da dove l'abbiamo lasciata.

-

PhaJq6y.jpg%5Bimg%5D

-

-

Per la USB, valgono le stesse considerazioni, se c'è l'esigenza di più configurazioni separate:

-

USB.JPG.975f53dbe11fb62c329e9db09860d1ae.JPG

-

Nel Bios Partition 1-2-3-4 corrispondono sequenzialmente allo schema creato.

-

BIOS_Boot.jpg.36ec4b2f200932cf567a6de350c8a0fe.jpg

-

USB.JPG.0ef88477539ecdef2afcf11f1a38bfb5.JPG

-

 

EFI_Win10.ZIP

EFI_Win7.ZIP

BOOTICEx64.zip

EFI_Windows&Linux.ZIP

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa è quella ritieni la miglior configurazione???

Share this post


Link to post
Share on other sites

@netgear[/mention]

 

emoticon_thanks

 

Guida "pinnata" default_wink_anim empticons_thu emoticon_sorriso

Share this post


Link to post
Share on other sites

@netgear[/mention] riesci a fare anche lo screenshot con GParted cosi si capisce meglio che formattazione hanno le varie partizioni?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un idea che mi è venuta nel pomeriggio, sinceramente non pensavo che fosse possibile, solo per il fatto che non si era mai vista e l'idea era a dir poco bizzarra.

 

 

 

Ma Funziona come detto sopra, resta da vedere cosa ne pensa Windows in un avanzamento di Sistema vedendo due EFI uguali, la teoria vorrebbe che vada a rinfrescare quella di boot.

 

 

 

Da OS X Propone la EFI di Clover come quella a lui interessata, quindi perfetto, in ogni caso già così è tanta roba...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornato al Trial Boot, ho fatto l'aggiornamento di Linux, che è il più ostico visto che modifica anche BOOTX64.efi, perfetto ha lavorato nella propria EFI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@netgear Complimenti per la genialità. Non ho modo di provare ma è una cosa che esce dai soliti schemi e di indubbia validità/utilità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiunto il test in QUAD BOOT, nessun problema Entries + Aggiornamenti testato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho migrato la mia macchina, ne ho una sola, alla nuova configurazione...

 

 

 

@iCanaro mi sembra il momento che ti butti in questa nuova avventura _whaa

 

 

 

--- MIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima ho aggiornato Win10, Win7 e Linux sulla mia macchina, tutto è andato liscio come l'olio, nulla è cambiato empticons_thu

Share this post


Link to post
Share on other sites
"netgear" post_id="24395" time="1548696306" user_id="61">

Ho migrato la mia macchina, ne ho una sola, alla nuova configurazione...

 

 

 

@iCanaro mi sembra il momento che ti butti in questa nuova avventura _whaa

 

 

 

--- MIA

 

Mia.jpg

 

 

 

eheheeh sono tentato... quindi posso liberare un po'di spazio e creare sino a 4 EFI da 300MB cadauna... vedo che tutte hanno flag boot esp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Netgear,

 

presumo che il flag BOOTEFI vada messo sulla EFI che vogliamo far partire al boot...

 

Domanda: funzionerebbe anche in dual boot linux-windows o linux-mac? Secondo me penso proprio di sì...

Share this post


Link to post
Share on other sites

iCanaro puoi fare una prova su un Disco di avanzo, SI alle 4 EFI.

 

 

 

No BOOTEFI l'ho lasciato per un riferimento, alle volte l'ordine di visualizzazione non fosse rispettato, possono essere tutte EFI.

 

 

 

Linux Windows Mac, quello che vuoi, nel mio schema ce ne sono 4.

 

 

 

Ha scritto dopo 1 minuto 47 secondi:

 

Quello che è incredibile e non credevo possibile è come il GPT possa tenere più di una ESP di Boot.

 

 

 

Ho pensato, posso provare, vediamo se esce fuori qualcosa di nuovo, convinto che alla seconda creazione mi dicesse, grullo ce ne già una…

 

 

 

Invece, quando ho visto che la faceva sono rimasto meravigliato, ovviamente ho pensato: OK, non potrò certo dargli gli stessi attributi, invece pure quelli prendeva.

 

 

 

A quel punto, ho più EFI ESP con le stesse caratteristiche, quelle che mi servono, come se i Dischi fossero separati, INSTALLO…

 

 

 

Visto lo schema ho usato un’installazione da Ripristino, ma OS X credo che si possa installare direttamente nella configurazione, lui prende la prima EFI e non ci dovrebbero essere problemi, il resto è da vedere, ma io come soluzione uso il Ripristino praticamente sempre, anche nelle situazioni classiche...

Share this post


Link to post
Share on other sites
"marco.pisellonio80" post_id="24412" time="1548711262" user_id="59">

Netgear,

 

presumo che il flag BOOTEFI vada messo sulla EFI che vogliamo far partire al boot...

 

Domanda: funzionerebbe anche in dual boot linux-windows o linux-mac? Secondo me penso proprio di sì...

 

quella è l'etichetta, a questo punto posso pensare che è possibile assegnare una etichetta univoca ad ognuna EFI; quello che conta per sia avviabile e che rientra nello schema è il flag boot Esp

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' come se il bios vedendo diverse EFI venisse portato a credere che ci siano diversi dischi... Forse abbiamo dato per scontato che i bios ragionino a dischi, invece ragionano a EFI e poi eventualmente a dischi... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
"iCanaro" post_id="24415" time="1548713216" user_id="57">

"marco.pisellonio80" post_id="24412" time="1548711262" user_id="59">

Netgear,

 

presumo che il flag BOOTEFI vada messo sulla EFI che vogliamo far partire al boot...

 

Domanda: funzionerebbe anche in dual boot linux-windows o linux-mac? Secondo me penso proprio di sì...

 

quella è l'etichetta, a questo punto posso pensare che è possibile assegnare una etichetta univoca ad ognuna EFI; quello che conta per sia avviabile e che rientra nello schema è il flag boot Esp

 

Non ci dovrebbero essere problemi, Linux come hai visto non ne ha, Windows va anche senza etichetta, forse Clover la vuole, ma una la puoi anche lasciare con il proprio nome.

 

Basta provare...

 

 

 

Ha scritto dopo 1 minuto 54 secondi:

"marco.pisellonio80" post_id="24417" time="1548714090" user_id="59">

E' come se il bios vedendo diverse EFI venisse portato a credere che ci siano diversi dischi... Forse abbiamo dato per scontato che i bios ragionino a dischi, invece ragionano a EFI e poi eventualmente a dischi... :)

 

Esatto, bravo, a lui non interessano i Dischi, ma le ESP boot.

Share this post


Link to post
Share on other sites
"marco.pisellonio80" post_id="24419" time="1548749336" user_id="59">

Una curiosità: come fai a chiamarle tutte EFI, non ti dice che il nome esiste già? Non te lo rinomina automaticamente?

 

No le partizioni le puoi chiamare con lo stesso nome.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah. Pensavo anche un'altra cosa: si potrebbe installare anche normalmente, nel senso che si prepara l'intero disco da diskpart di windows creando due o tre EFI, poi si installa Windows che dovrebbe andare a prendersi la prima EFI disponibile. Poi si installa linux e in fase di gestione delle partizioni si installa il grub2 nell'altra EFI, scegliendola appositamente...

 

Forse il problema sarebbe l'installer di clover, che non ti fa scegliere la EFI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora l'installer di Linux, l'unico che installo, non ha problemi.

 

Clover credo che si prenda la prima EFI e quindi diciamo che le possibilità di installarlo sono buone.

 

 

 

Windows, io credo che sia un "problema", probabilmente anche lui si prende la prima EFI, ma in seguito la possiamo spostare.

 

 

 

Clover Configurator carica la prima EFI, io lo lascerei nella prima EFI appunto.

 

 

 

Ha scritto dopo 1 minuto 8 secondi:

 

Si potrebbe mettere la EFI (le ho postate) di Windows nella seconda partizione, ci sta che l'installer scansionando il partizionamento la prenda per buona :)

 

 

 

Ha scritto dopo 1 minuto 14 secondi:

 

Se dopo mi capita faccio una prova via installazione, sicuramente fattbile, ma con il mio metodo fai tutto in Sicurezza nella stessa Sessione

 

 

 

Ha scritto dopo 5 minuti 35 secondi:

 

Io ad esempio ho fatto tutto dalla winPE di http://sergeistrelec.ru/winpe-10-8-sergei-strelec-english/150-winpe-10-8-sergei-strelec-x86-x64-native-x86-20180920-english-version.html">Sergei

 

 

 

L'unico problema che ho avuto e che in fase bi boot si portava dietro il BCD di windows e non lo potevo modificare, ma avviato W7 l'ho riallineato da quella posizione

 

 

 

Ha scritto dopo 14 minuti 37 secondi:

 

Faccio una prova per vedere come si comporta in installazione, ho preparato un disco con tre esp, passo ad installare os x e vedo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho completato la Guida, per quanto riguarda l'installazione Classica, ho aggiunto queste info:

 

 

 

Per chi è interessato all’istallazione tramite l’installer dei Sistemi Operativi è possibile per quanto riguarda OS X e Linux.

 

Windows non è in grado di installare direttamente su questo schema di Partizionamento.

 

 

 

Per procedere con OS X, creare le 2, 3 o 4 EFI

 

Sempre da Diskpart creare uno spazio per l’installazione:

 

create partition primary size=85831

 

format quick fs=exfat label="macOS"

 

Una volta avviata la nostra USB Formatteremo la Partizione “macOS” con un File System compatibile con OS X e procederemo all’installazione.

 

Terminato installeremo Clover che si posizionerà Automaticamente nella prima EFI.

 

 

 

Prima dell’installazione di Linux Ripristinerei nel Partizionamento Windows.

 

 

 

Per quanto riguarda Linux creiamo una partizione nello spazio non allocato e installiamo il BOOT in una EFI libera.

 

Io consiglio la seconda EFI per Windows e la Terza per Linux.

 

 

 

Ho messo come allineare il BCD ed altre note ed info

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avevo letto la guida aggiornata, ma ho fatto...

 

hack 2 erano presenti 2 dischi

 

 

 

SSD da 256Gb con win10+recovery e high sierra+recovery

 

 

 

ssd da 2T mojave APFS+recovery mojave HFS+recovery win10LTSC+recovery

 

 

 

con PartedMagic liberato 256Gb di spazio in fondo al disco e creata partizione primaria in HFS, formattato poi da mojave in APFS e clonata la relativa installazione di mojave APFS, verificato che si avviasse

 

 

 

cancellata la vecchia partizione da 256Gb di mojave APFS, salvato il contenuto della EFI da 200Mb e calcellata

 

create 4 EFI in FAT32 da 300Mb cadauna e con label EFI, EFI2, EFI3, EFI4 flaggate ESP BOOT e copiato CLOVER in EFI e Microsoft dei relativi Windows10 in EFI2 e EFI3.

 

Nello spazio libero con PartedMagic ho creato una partizione primaria NTFS da 125Gb poi ho riavviato e bootato con PEStrelec e clonato con ghost il win10 del disco da 256Gb nella partizione da 125Gb del disco da 2Tb, riavviato e bootato con PM, clonato la recovery di windows, recovery di high sierra e nello spazio rimasto creato partizione primaria in HFS, avviato mojave formattato HFS+ e clonato con CarbonCopyCloner dal vecchio disco high sierra nel disco da 2Tb dentro la nuova partizione appena creata.

 

 

 

con i 2 Dischi SSD collegati era scomparsa la entries naturale del disco da 2TB per cui l'ho inserita manualmente dalla shell di clover, dopo aver testato tutto e verificato che funzionassero tutti i macOS e Windows10 ho scollegato il disco da 256Mb, al riavvio del sistema la entries naturale del disco da 2Tb è stata caricata correttamente dal BIOS

 

 

 

ad ora tutto sistemato, testato e funzionante

 

 

 

NB: prima di imbarcarsi in una operazione del genere è bene essere preparati ed assegnare ad ogni partizione un LABEL preciso altrimenti ci si perde... tutte le utility usate per eseguire il lavoro allocate in una unica USB avviabile creata con AIOBoot e inserito, hirens, strelec, bombich, GParted, PartedMagic... etc... ;)

 

 

 

 

 

https://postimg.cc/m1Hdbw7x">PMscreenshot2.png

 

 

 

https://postimg.cc/75620LQh">screenshot16.png

 

 

 

https://postimg.cc/K42QLn7Y">screenshot11.png

 

 

 

https://postimg.cc/9wmGkY1t">screenshot6.png

 

 

 

EFI2 cartella chiamata ubuntu con dentro CLOVERX64.efi rinominato GRUBX64.efi

 

https://postimg.cc/7fp5GN7s">screenshot7.png

 

 

 

@netgear[/mention] al momento non ho installato nessun windows ma clonati; presumo che per installarli senza diventare matti, basta togliere il flag ESP BOOT da EFI2,3,4 e metterle tutte HIDDEN; così facendo l'installer di windows piazzerà presubilmente i file di boot in EFI, terminata l'installazine si rispristinano tutte le EFI e si sposta microsoft di EFI in EFI4, così facendo questa entries viene vista da BIOS e CLOVER di EFI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.