Jump to content

[GUIDA] Come modificare le impostazioni nascoste del BIOS su PC con firmware UEFI


Recommended Posts

DISCLAIMER: In questa guida andremo a modificare alcune opzioni nel BIOS, per cui NON mi assumo alcuna responsabilità in caso di brick o malfunzionamenti vari.

 

REQUISITI:

1) PC con firmware UEFI

2) Ultima versione del BIOS già installata

2) Windows per estrarre i file del BIOS (e Mac in caso ifrextract vi da problemi)

3) Chiavetta USB (qualsiasi dimensione va bene)

4) TANTA PAZIENZA E BUONA VOLONTÀ

 

1ma PREMESSA: Ciò che mi ha spinto a scrivere questa guida è stato il consiglio di @peppinix1000 e di @Gengik84, oltre alle mie avventure/disavventure raccontate nella sezione BACKGROUND!

 

2da PREMESSA: Il titolo che ho impostato al thread è abbastanza generico per 2 motivi:

1) Non ho indicato i vari produttori di laptop quali Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo etc..

2) La guida ha più rilevanza sui portatili, ma può benissimo essere applicata sui fissi

 

3za PREMESSA: La guida è universale sull'uso del tool RU.EFI, ma non tratta nello specifico come estrarre il BIOS su ogni computer

 

BACKGROUND:

Spoiler

Spinto sia dalla curiosità che dal risultato ottenuto qualche mese fa da @Gengik84 nel suo laptop (https://www.macos86.it/topic/2461-hp-pavilion-ce2072nl/), mi sono cimentato a creare il mio secondo Hackintosh sul portatile HP 15-da1000nl, di cui ho già pubblicato i risultati qui ( https://www.macos86.it/topic/4165-hp-laptop-15-da1000nl/                        ).

Ho iniziato seguendo a tavolino le ottime guide di Dortania, configurando per bene la EFI, con tutte le accortezze del caso per il mio portatile. Nonostante la massima attenzione, ricordo che all'inizio il boot non partiva mai, kernel panic perenne. Girovagando qua e là in rete, ho scoperto che il problema era relativo alla grafica, in particolare DVMT Pre-Allocated. Sul mio pc, questo valore è impostato di default su 32M. macOS richede 64M o superiori.

Vado allora nel BIOS a cambiare questa impostazione e non trovo nulla a riguardo!

Provo a seguire il thread di Gengik linkato sopra, e @A23SS4NDRO suggerisce una combinazione per entrare nella modalità avanzata del BIOS (Ctrl+F10). Non va neanche stavolta. Vi risparmio le innumerevoli prove fatte, video su YouTube che suggerivano altre combinazioni di tasti... Sad story: non sono riuscito ad entrare nelle impostazioni nascoste. Per poter fare il boot con successo, ho applicato questa patch nel config.plist > DeviceProperties > iGPU

 

framebuffer-patch-enable   |   data   |   <01000000>

framebuffer-stolenmem   |   data   |   <00003001>

framebuffer-fbmem   |   data   |   <00009000>

 

Fin qua tutto ok, macOS si avvia e si installa correttamente. Se non fosse che arrivo al desktop, collego il monitor esterno 4K e la risoluzione viene limitata a 1440p. Vengo a scoprire che questo è dovuto sempre a DVMT Prealloc impostato a 32M, d'altronde sto sempre usando una patch...

 

Ho provato allora ad usare il metodo setup_var ma niente, mi esce errore come in questo caso (https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/g3n7ku/thinkpad_cfg_lock/)

 

Stavo per demordere, ma alla fine dopo lunghe ricerche nel web ho trovato queste risorse un po nascoste, tutte facenti riferimento a questo potente tool: RU.EFI

Ne parla anche un link di Dortania, guardare "Note 2" in fondo alla pagina, questo il link: https://dortania.github.io/OpenCore-Post-Install/misc/msr-lock.html#turning-off-cfg-lock-manually

Qua sotto, invece, linko altri riferimenti da cui ho preso spunto per capire meglio come funziona questo fantastico tool:

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/hz2rtm/cfg_lockunlocking_alternative_method/

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/k3qt2h/dell_t7810_how_to_disable_cfg_lock/

https://homanhuang.medium.com/how-to-hack-pc-bios-cfg-unlock-412d7128d0e3

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/kdjwuh/changing_dvmt_preallocated_using_the_ruefi_expert/

https://nstarke.github.io/0037-modifying-bios-using-ru-efi.html

 

Come potete capire da questi link, alcuni hanno usato questo tool per disabilitare il CFG Lock. In generale è meglio disabilitare sempre queste opzioni a livello di BIOS, così si possono disabilitare le eventuali patch sul config

• DVMT Pre-Allocated: 64M   ===>     Rimuovere framebuffer-patch-enable, framebuffer-stolenmem e framebuffer-fbmem

• CFG Lock: Disabled              ===>     AppleXcpmCfgLock <false>

• VT-d: Disabled                     ===>     DisableIoMapper <false>

• XHCI Hand-off: Enabled       ===>     ReleaseUsbOwnership <false>

 

Dunque, ora che avete compreso le premesse, proseguiamo con la effettiva GUIDA!

 

GUIDA: Bene, cominciamo! Elenco qui sotto gli step da eseguire

1) Scaricare il BIOS più aggiornato per il proprio portatile dal sito web per produttore

2a) Se il BIOS scaricato è in formato .bin o .rom (o semplicemente è un file binario), salta al punto 3

2b) Se il BIOS scaricato è un eseguibile .exe, estrarre il contenuto in una specifica cartella

3) Usare un tool che estrae il BIOS in formato testuale leggibile

4) Cercare nel file di testo le voci desiderate da modificare e appuntare alcuni valori

5) Usare RU.EFI da chiavetta USB e modificare manualmente i valori!

 

Per quanto riguarda i primi 3 step, le informazioni che vi mostro saranno del mio specifico portatile HP, per cui in questa fase andrò veloce 😉. Se avete il portatile di un altro OEM (Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo etc.), o se state usando un fisso (scheda madre: GIGABYTE, ASUS, ASRock etc.), chiaramente le schermate/tool potrebbero essere differenti. Ci sono numerose guide che indicano come fare questo, una tra tutte questa, scritta da @A23SS4NDRO, @Gengik84 e @dreamwhite (https://macos86.github.io/Estrazione-BIOS-da-exe/)

 

Step 1: Vado sul sito support > drivers di HP e scarico il BIOS più aggiornato, nel mio caso versione F.35 Rev.A. Questo è il nome del file: sp111739.exe

Step 2: Vado ad estrarre il contenuto del BIOS in una cartella specifica. Apro il file, accetto termini e condizioni, scelgo la terza opzione "Copy BIOS image to any file location. (Advanced users)"

 

Spoiler

964813985_Screenshot(1).png.87189e4673987add2dfd2cf570d7adcd.png

 

1696826616_Screenshot(2).png.ee0d503c13a5ae36c4dc69fd897986bf.png

 

1006413315_Screenshot(3).png.0559c5ebc48c5dbdbe3a13267cd08a13.png

 

1703087164_Screenshot(4).thumb.png.2966b31dc74d4a37c6b4f18ecd93c52b.png

 

Il problema a questo punto è stato capire quale file .bin utilizzare per l'estrazione in formato testuale leggibile. HP piazza i file del BIOS, aggiornamenti etc. nella EFI. Dunque, ho cercato tra le cartelle e ho scoperto che il mio HP usa il file 08532.bin


Step 3: Il produttore del BIOS è Insyde, perciò ho usato questo tool: PhoenixTool (disponibile qui: https://mega.nz/file/ZxBDmAxK#f44DavumKImYgtIwmFvhHxQQSpAA11JEvOD8B1c8T74)

 

1563990690_Screenshot(5).thumb.png.d53b481c46b0a486d24b35c943fec88e.png

 

1836915883_Screenshot(6).png.a42383a61b5018be70aa88caf9a0d6fb.png

 

138160588_Screenshot(7).png.5d85fdb382ea3e2d25e7952102809f3b.png

 

Ora chiudiamo il programma e andiamo su Documents\DUMP. Qui troveremo una miriade di file. Ci interessa il file che inizia con FE3542FE-*.ROM e che pesa di più

 

1287746709_Screenshot(8).thumb.png.32220cfb5c286f6923a41a7ce97c1af2.png

 

Copiamo questo file in una cartella separata

 

1049283895_Screenshot(9).thumb.png.be1b4732c20fee5ef309aefe9ad1d739.png

 

Scarichiamo questo tool ( https://github.com/LongSoft/Universal-IFR-Extractor/releases  ) estraiamo l'.exe dove è presente il file .ROM e apriamo il Prompt dei comandi

> cd Documents

> ifrextract.exe FE3542FE-C1D3-4EF8-657C-8048606FF670_905.ROM output.txt

 

Apriamo output.txt e cerchiamo la voce che vogliamo modificare nel BIOS. Partiamo da CFG Lock

 

1191316433_Screenshot(10).thumb.png.e4f9b4e5e52a76c5f99bd38e84ab0bd2.png

 

Ci sono tante informazioni, noi dobbiamo appuntare da qualche parte queste

1) Offset della variabile: 0x3E

2) VarStore: 0x3

3) I valori che assume la variabile: 0x0 (Disabled), 0x1 (Enabled)     [Viene indicato che CFG Lock di default sta su Enabled]

 

Per quanto riguarda il punto 2 si deve ricavare il nome della sezione dove risiede CFG Lock e il valore GUID: cercare "VarStoreId: 0x3 ["

 

1387463485_Screenshot(11).thumb.png.69d5ab9901361208141fc86eaaf6d1c5.png

 

Bene, segnamo come nome CpuSetup e come GUID: B08F97FF-E6E8-4193...

 

Next one: DVMT Pre-Allocated

 

1853100091_Screenshot(12).thumb.png.386ebcf225f741498ebdda429b0dd79f.png

 

- Variabile: 0x107

- VarStore: 0x2     [Da scoprire poi il relativo Nome+GUID]

- Valore predefinito: 0x1 (32M)

- Valore da impostare: 0x2 (64M)

 

Cerchiamo "VarStoreId: 0x2 ["

 

1690480138_Screenshot(13).thumb.png.fde15b0267db398cbf2b10b04eedebad.png

 

- Nome: SaSetup

- GUID: 72C5E28C-7783-43A1...

 

Continuare con tutte le altre voci che si vogliono modificare...

Bene, ora scarichiamo RU.EFI tool (http://ruexe.blogspot.com/)

Lo zip è criptato, ricordatevi di copiare/incollare la password

 

Ora collegate la chiavetta usb al pc

1a) Se la chiavetta è già formattata in FAT32, skippate allo step 2

1b) Per tutto il resto, formattate l'usb in MBR, FAT32

2) Create nella root dell usb una cartella EFI e all'interno un'altra cartella chiamata BOOT. Copiate RU.efi in BOOT e rinominatelo BOOTX64.efi

 

PRIMA DI PROSEGUIRE: Questo tool ha un autonomia di 5 minuti esatti dalla prima schermata di benvenuto, dopodiché il computer si spegne e si riaccende automaticamente. Consiglio di usare un cronometro se non siete abbastanza veloci 😉 Ovviamente potete eseguirlo quante volte volete, unica cosa fate attenzione al tempo!

 

Bene, ora fate il boot da chiavetta e vi ritroverete l'interfaccia di RU!

 

Questo tool è esclusivamente navigabile da tastiera, perciò ora vi mostro come usare le varie combinazioni. Gli screenshot sono in format .bmp, aprite lo zip allegato per vedere step-by-step i vari passaggi che vi scrivo

01) Welcome screen: premere Invio

02) Questa è la schermata iniziale predefinita

[Consigliato] 03) Ctrl+L per cambiare colore all'interfaccia

[Consigliato] 04) Premere il numero indicato per cambiare aspetto (io ho scelto 1 - Monochrome)

05) Ecco l'aspetto in bianco e nero. Decisamente più discreto, ma aiuta la leggibilità del testo (e soprattutto affatica di meno le pupille, specie di notte!)

06) Alt+= per andare nelle variabili UEFI

07) Qui dobbiamo prendere dal taccuino il nome della variabile UEFI dove andare a modificare la singola opzione. Nel caso di CFG Lock è CpuSetup

08) Con il tasto PgDn (Page Down) scorrete velocemente e andate alla pagina successiva

09) Freccia Giù per selezionare CpuSetup, poi Invio

10) Qui dobbiamo raggiungere l'offset della variabile, nel mio caso: 0x3E

11) Con Freccia Giù mi sposto alla riga 0030

12) Con Freccia Destra mi sposto alla riga 0E. In alto a sinistra si può vedere l'offset dove ci troviamo (immaginate battaglia navale!). Il valore è impostato su 01 (Enabled). Per disabilitarlo premo Invio

13) Digito 0 (la selezione inizierà a vibrare)

14) Premo Invio per confermare

15) Ctrl+W per salvare la modifica. Ci viene mostrato il popup, la modifica è avvenuta con successo!

16) Alt+= per tornare alla schermata precedente

17) Ora andiamo a cambiare DVMT Pre-Allocated. Il nostro taccuino ci dice che si trova nella sezione SaSetup

18) PgDn per andare avanti di pagina (1/5)

19) PgDn (2/5)

20) PgDn (3/5)

21) PgDn (4/5)

22) PgDn (5/5)

23) Freccia Su per selezionare SaSetup, poi Invio

24) Come prima dobbiamo andare nell'offset: 0x107. Per andare avanti di pagina Ctrl+PgDn

25) Mi trovo già nella riga corretta: 0100

26) Freccia Destra per andare alla colonna 07. Premo Invio

27) Digito 2 (Valore: 64M)

28) Premo Invio di nuovo per confermare

29) Ctrl+W per salvare

 

Fine! Ora che avete modificato con successo i valori potete semplicemente premere tasto Power, scollegare la chiavetta USB ed avviare 😉

 

CONSIDERAZIONI FINALI: sebbene sia scontato, ad ogni reset CMOS queste impostazioni verrano ripristinate ai loro valori predefiniti. Inoltre, in caso di aggiornamento del BIOS, gli offset possono trovarsi in altri punti per cui bisognerà rifare l'intera guida.

 

Screenshots_RU.zip

Edited by LeoVanex
Screenshot per RU, allegato .zip
  • Like 1
  • Thanks 3
  • +1 1
Link to post
Share on other sites
  • Gengik84 featured and pinned this topic
21 minutes ago, LeoVanex said:

DISCLAIMER: In questa guida andremo a modificare alcune opzioni nel BIOS, per cui NON mi assumo alcuna responsabilità in caso di brick o malfunzionamenti vari.

 

REQUISITI:

1) PC con firmware UEFI

2) Ultima versione del BIOS già installata

2) Windows per estrarre i file del BIOS (e Mac in caso ifrextract vi da problemi)

3) Chiavetta USB (qualsiasi dimensione va bene)

4) TANTA PAZIENZA E BUONA VOLONTÀ

 

1ma PREMESSA: Ciò che mi ha spinto a scrivere questa guida è stato il consiglio di @peppinix1000 e di @Gengik84, oltre alle mie avventure/disavventure raccontate nella sezione BACKGROUND!

 

2da PREMESSA: Il titolo che ho impostato al thread è abbastanza generico per 2 motivi:

1) Non ho indicato i vari produttori di laptop quali Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo etc..

2) La guida ha più rilevanza sui portatili, ma può benissimo essere applicata sui fissi

 

3za PREMESSA: La guida è universale sull'uso del tool RU.EFI, ma non tratta nello specifico come estrarre il BIOS su ogni computer

 

BACKGROUND:

  Reveal hidden contents

Spinto sia dalla curiosità che dal risultato ottenuto qualche mese fa da @Gengik84 nel suo laptop (https://www.macos86.it/topic/2461-hp-pavilion-ce2072nl/), mi sono cimentato a creare il mio secondo Hackintosh sul portatile HP 15-da1000nl, di cui ho già pubblicato i risultati qui ( https://www.macos86.it/topic/4165-hp-laptop-15-da1000nl/                        ).

Ho iniziato seguendo a tavolino le ottime guide di Dortania, configurando per bene la EFI, con tutte le accortezze del caso per il mio portatile. Nonostante la massima attenzione, ricordo che all'inizio il boot non partiva mai, kernel panic perenne. Girovagando qua e là in rete, ho scoperto che il problema era relativo alla grafica, in particolare DVMT Pre-Allocated. Sul mio pc, questo valore è impostato di default su 32M. macOS richede 64M o superiori.

Vado allora nel BIOS a cambiare questa impostazione e non trovo nulla a riguardo!

Provo a seguire il thread di Gengik linkato sopra, e @A23SS4NDRO suggerisce una combinazione per entrare nella modalità avanzata del BIOS (Ctrl+F10). Non va neanche stavolta. Vi risparmio le innumerevoli prove fatte, video su YouTube che suggerivano altre combinazioni di tasti... Sad story: non sono riuscito ad entrare nelle impostazioni nascoste. Per poter fare il boot con successo, ho applicato questa patch nel config.plist > DeviceProperties > iGPU

 

framebuffer-patch-enable   |   data   |   <01000000>

framebuffer-stolenmem   |   data   |   <00003001>

framebuffer-fbmem   |   data   |   <00009000>

 

Fin qua tutto ok, macOS si avvia e si installa correttamente. Se non fosse che arrivo al desktop, collego il monitor esterno 4K e la risoluzione viene limitata a 1440p. Vengo a scoprire che questo è dovuto sempre a DVMT Prealloc impostato a 32M, d'altronde sto sempre usando una patch...

 

Ho provato allora ad usare il metodo setup_var ma niente, mi esce errore come in questo caso (https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/g3n7ku/thinkpad_cfg_lock/)

 

Stavo per demordere, ma alla fine dopo lunghe ricerche nel web ho trovato queste risorse un po nascoste, tutte facenti riferimento a questo potente tool: RU.EFI

Ne parla anche un link di Dortania, guardare "Note 2" in fondo alla pagina, questo il link: https://dortania.github.io/OpenCore-Post-Install/misc/msr-lock.html#turning-off-cfg-lock-manually

Qua sotto, invece, linko altri riferimenti da cui ho preso spunto per capire meglio come funziona questo fantastico tool:

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/hz2rtm/cfg_lockunlocking_alternative_method/

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/k3qt2h/dell_t7810_how_to_disable_cfg_lock/

https://homanhuang.medium.com/how-to-hack-pc-bios-cfg-unlock-412d7128d0e3

https://www.reddit.com/r/hackintosh/comments/kdjwuh/changing_dvmt_preallocated_using_the_ruefi_expert/

https://nstarke.github.io/0037-modifying-bios-using-ru-efi.html

 

Come potete capire da questi link, alcuni hanno usato questo tool per disabilitare il CFG Lock. In generale è meglio disabilitare sempre queste opzioni a livello di BIOS, così si possono disabilitare le eventuali patch sul config

• DVMT Pre-Allocated: 64M   ===>     Rimuovere framebuffer-patch-enable, framebuffer-stolenmem e framebuffer-fbmem

• CFG Lock: Disabled              ===>     AppleXcpmCfgLock <false>

• VT-d: Disabled                     ===>     DisableIoMapper <false>

• XHCI Hand-off: Enabled       ===>     ReleaseUsbOwnership <false>

 

Dunque, ora che avete compreso le premesse, proseguiamo con la effettiva GUIDA!

 

GUIDA: Bene, cominciamo! Elenco qui sotto gli step da eseguire

1) Scaricare il BIOS più aggiornato per il proprio portatile dal sito web per produttore

2a) Se il BIOS scaricato è in formato .bin o .rom (o semplicemente è un file binario), salta al punto 3

2b) Se il BIOS scaricato è un eseguibile .exe, estrarre il contenuto in una specifica cartella

3) Usare un tool che estrae il BIOS in formato testuale leggibile

4) Cercare nel file di testo le voci desiderate da modificare e appuntare alcuni valori

5) Usare RU.EFI da chiavetta USB e modificare manualmente i valori!

 

Per quanto riguarda i primi 3 step, le informazioni che vi mostro saranno del mio specifico portatile HP, per cui in questa fase andrò veloce 😉. Se avete il portatile di un altro OEM (Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo etc.), o se state usando un fisso (scheda madre: GIGABYTE, ASUS, ASRock etc.), chiaramente le schermate/tool potrebbero essere differenti. Ci sono numerose guide che indicano come fare questo, una tra tutte questa, scritta da @A23SS4NDRO, @Gengik84 e @dreamwhite (https://macos86.github.io/Estrazione-BIOS-da-exe/)

 

Step 1: Vado sul sito support > drivers di HP e scarico il BIOS più aggiornato, nel mio caso versione F.35 Rev.A. Questo è il nome del file: sp111739.exe

Step 2: Vado ad estrarre il contenuto del BIOS in una cartella specifica. Apro il file, accetto termini e condizioni, scelgo la terza opzione "Copy BIOS image to any file location. (Advanced users)"

 

  Reveal hidden contents

964813985_Screenshot(1).png.87189e4673987add2dfd2cf570d7adcd.png

 

1696826616_Screenshot(2).png.ee0d503c13a5ae36c4dc69fd897986bf.png

 

1006413315_Screenshot(3).png.0559c5ebc48c5dbdbe3a13267cd08a13.png

 

1703087164_Screenshot(4).thumb.png.2966b31dc74d4a37c6b4f18ecd93c52b.png

 

Il problema a questo punto è stato capire quale file .bin utilizzare per l'estrazione in formato testuale leggibile. HP piazza i file del BIOS, aggiornamenti etc. nella EFI. Dunque, ho cercato tra le cartelle e ho scoperto che il mio HP usa il file 08532.bin


Step 3: Il produttore del BIOS è Insyde, perciò ho usato questo tool: PhoenixTool (disponibile qui: https://mega.nz/file/ZxBDmAxK#f44DavumKImYgtIwmFvhHxQQSpAA11JEvOD8B1c8T74)

 

1563990690_Screenshot(5).thumb.png.d53b481c46b0a486d24b35c943fec88e.png

 

1836915883_Screenshot(6).png.a42383a61b5018be70aa88caf9a0d6fb.png

 

138160588_Screenshot(7).png.5d85fdb382ea3e2d25e7952102809f3b.png

 

Ora chiudiamo il programma e andiamo su Documents\DUMP. Qui troveremo una miriade di file. Ci interessa il file che inizia con FE3542FE-*.ROM e che pesa di più

 

1287746709_Screenshot(8).thumb.png.32220cfb5c286f6923a41a7ce97c1af2.png

 

Copiamo questo file in una cartella separata

 

1049283895_Screenshot(9).thumb.png.be1b4732c20fee5ef309aefe9ad1d739.png

 

Scarichiamo questo tool ( https://github.com/LongSoft/Universal-IFR-Extractor/releases  ) estraiamo l'.exe dove è presente il file .ROM e apriamo il Prompt dei comandi

> cd Documents

> ifrextract.exe FE3542FE-C1D3-4EF8-657C-8048606FF670_905.ROM output.txt

 

Apriamo output.txt e cerchiamo la voce che vogliamo modificare nel BIOS. Partiamo da CFG Lock

 

1191316433_Screenshot(10).thumb.png.e4f9b4e5e52a76c5f99bd38e84ab0bd2.png

 

Ci sono tante informazioni, noi dobbiamo appuntare da qualche parte queste

1) Offset della variabile: 0x3E

2) VarStore: 0x3

3) I valori che assume la variabile: 0x0 (Disabled), 0x1 (Enabled)     [Viene indicato che CFG Lock di default sta su Enabled]

 

Per quanto riguarda il punto 2 si deve ricavare il nome della sezione dove risiede CFG Lock e il valore GUID: cercare "VarStoreId: 0x3 ["

 

1387463485_Screenshot(11).thumb.png.69d5ab9901361208141fc86eaaf6d1c5.png

 

Bene, segnamo come nome CpuSetup e come GUID: B08F97FF-E6E8-4193...

 

Next one: DVMT Pre-Allocated

 

1853100091_Screenshot(12).thumb.png.386ebcf225f741498ebdda429b0dd79f.png

 

- Variabile: 0x107

- VarStore: 0x2     [Da scoprire poi il relativo Nome+GUID]

- Valore predefinito: 0x1 (32M)

- Valore da impostare: 0x2 (64M)

 

Cerchiamo "VarStoreId: 0x2 ["

 

1690480138_Screenshot(13).thumb.png.fde15b0267db398cbf2b10b04eedebad.png

 

- Nome: SaSetup

- GUID: 72C5E28C-7783-43A1...

 

Continuare con tutte le altre voci che si vogliono modificare...

Bene, ora scarichiamo RU.EFI tool (http://ruexe.blogspot.com/)

Lo zip è criptato, ricordatevi di copiare/incollare la password

 

Ora collegate la chiavetta usb al pc

1a) Se la chiavetta è già formattata in FAT32, skippate allo step 2

1b) Per tutto il resto, formattate l'usb in MBR, FAT32

2) Create nella root dell usb una cartella EFI e all'interno un'altra cartella chiamata BOOT. Copiate RU.efi in BOOT e rinominatelo BOOTX64.efi

 

PRIMA DI PROSEGUIRE: Questo tool ha un autonomia di 5 minuti esatti dalla prima schermata di benvenuto, dopodiché il computer si spegne e si riaccende automaticamente. Consiglio di usare un cronometro se non siete abbastanza veloci 😉 Ovviamente potete eseguirlo quante volte volete, unica cosa fate attenzione al tempo!

 

Bene, ora fate il boot da chiavetta e vi ritroverete l'interfaccia di RU!

 

Questo tool è esclusivamente navigabile da tastiera, perciò ora vi mostro come usare le varie combinazioni. Gli screenshot sono in format .bmp, aprite lo zip allegato per vedere step-by-step i vari passaggi che vi scrivo

01) Welcome screen: premere Invio

02) Questa è la schermata iniziale predefinita

[Consigliato] 03) Ctrl+L per cambiare colore all'interfaccia

[Consigliato] 04) Premere il numero indicato per cambiare aspetto (io ho scelto 1 - Monochrome)

05) Ecco l'aspetto in bianco e nero. Decisamente più discreto, ma aiuta la leggibilità del testo (e soprattutto affatica di meno le pupille, specie di notte!)

06) Alt+= per andare nelle variabili UEFI

07) Qui dobbiamo prendere dal taccuino il nome della variabile UEFI dove andare a modificare la singola opzione. Nel caso di CFG Lock è CpuSetup

08) Con il tasto PgDn (Page Down) scorrete velocemente e andate alla pagina successiva

09) Freccia Giù per selezionare CpuSetup, poi Invio

10) Qui dobbiamo raggiungere l'offset della variabile, nel mio caso: 0x3E

11) Con Freccia Giù mi sposto alla riga 0030

12) Con Freccia Destra mi sposto alla riga 0E. In alto a sinistra si può vedere l'offset dove ci troviamo (immaginate battaglia navale!). Il valore è impostato su 01 (Enabled). Per disabilitarlo premo Invio

13) Digito 0 (la selezione inizierà a vibrare)

14) Premo Invio per confermare

15) Ctrl+W per salvare la modifica. Ci viene mostrato il popup, la modifica è avvenuta con successo!

16) Alt+= per tornare alla schermata precedente

17) Ora andiamo a cambiare DVMT Pre-Allocated. Il nostro taccuino ci dice che si trova nella sezione SaSetup

18) PgDn per andare avanti di pagina (1/5)

19) PgDn (2/5)

20) PgDn (3/5)

21) PgDn (4/5)

22) PgDn (5/5)

23) Freccia Su per selezionare SaSetup, poi Invio

24) Come prima dobbiamo andare nell'offset: 0x107. Per andare avanti di pagina Ctrl+PgDn

25) Mi trovo già nella riga corretta: 0100

26) Freccia Destra per andare alla colonna 07. Premo Invio

27) Digito 2 (Valore: 64M)

28) Premo Invio di nuovo per confermare

29) Ctrl+W per salvare

 

Fine! Ora che avete modificato con successo i valori potete semplicemente premere tasto Power, scollegare la chiavetta USB ed avviare 😉

 

CONSIDERAZIONI FINALI: sebbene sia scontato, ad ogni reset CMOS queste impostazioni verrano ripristinate ai loro valori predefiniti. Inoltre, in caso di aggiornamento del BIOS, gli offset possono trovarsi in altri punti per cui bisognerà rifare l'intera guida.

RU.zip 463.37 kB · 0 downloads

Fantastica guida! I miei più sentiti complimenti per la guida di ru.efi ^^

Vorrei apportare una piccola correzione alle voci BIOS da modificare (premesso che la procedura per il patching è corretta): disabilitare alcune voci come:

 

- Above 4G

- CSM Support

- Serial Port

- SW Guard Extension

- TPM State

 

Chiaramente queste voci vanno modificate solo nel momento in cui non sono visibili nel BIOS lato GUI

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
33 minutes ago, dreamwhite said:

Fantastica guida! I miei più sentiti complimenti per la guida di ru.efi ^^

Vorrei apportare una piccola correzione alle voci BIOS da modificare (premesso che la procedura per il patching è corretta): disabilitare alcune voci come:

 

- Above 4G

- CSM Support

- Serial Port

- SW Guard Extension

- TPM State

 

Chiaramente queste voci vanno modificate solo nel momento in cui non sono visibili nel BIOS lato GUI

 

Grazie! Esattamente, la cosa interessante è che le voci si possono modificare indipendentemente se sono visibili o meno sul BIOS standard 😉

Link to post
Share on other sites
1 minute ago, LeoVanex said:

Grazie! Esattamente, la cosa interessante è che le voci si possono modificare indipendentemente se sono visibili o meno sul BIOS standard 😉

Yep I know ^^

Più che altro non ho mai avuto occasione di usare in prima persona ru.efi dal momento che le modifiche che ho applicato al mio laptop le ho fatte tramite modGRUBShell.efi usando setup_var ^^

 

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, dreamwhite said:

Yep I know ^^

Più che altro non ho mai avuto occasione di usare in prima persona ru.efi dal momento che le modifiche che ho applicato al mio laptop le ho fatte tramite modGRUBShell.efi usando setup_var ^^

 

Ehh, io sono dovuto correre a soluzioni un tantino estreme, altrimenti avrei risolto con più facilità... Come scritto nella guida ho provato anch'io "setup_var", con diverse versione di grub modificate, ma NADA!!

L'unico funzionante è questo magico tool, usato anche sul mio fisso con Haswell per disabilitare il VT-d (e quindi per rimuovere la tabella DMAR dallo stack ACPI). Avendo il processore con suffisso K quella voce era nascosta/non selezionabile normalmente.

 

E pensare che RU esiste dal 1993 e lo sviluppatore è un ingegnere dei BIOS American Megatrends! (https://www.ami.com/)

Link to post
Share on other sites

Bella guida, un giorno se avrò problemi darò una chance a RU.efi che lo vedo molto intrigante.

I 5 minuti di tempo mi fanno pensare un po' a Mission impossible quando si deve detonare una bomba e hai il conto alla rovescia XD

 

Comunque per Bios Insyde ci sta un tool che gira sia su Win che su linux che funziona allo stesso modo di Ru.efi (anche da riga di comando)

 

 

https://github.com/macos86/BIOS-Manual-Mode-InsydeH2O/blob/master/GuidaInsydeH2O.md

 

https://github.com/lietxia/XiaoXinAir14IML_2019_hackintosh/wiki/DVMT

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
30 minutes ago, A23SS4NDRO said:

Bella guida, un giorno se avrò problemi darò una chance a RU.efi che lo vedo molto intrigante.

I 5 minuti di tempo mi fanno pensare un po' a Mission impossible quando si deve detonare una bomba e hai il conto alla rovescia XD

 

Comunque per Bios Insyde ci sta un tool che gira sia su Win che su linux che funziona allo stesso modo di Ru.efi (anche da riga di comando)

 

 

https://github.com/macos86/BIOS-Manual-Mode-InsydeH2O/blob/master/GuidaInsydeH2O.md

 

https://github.com/lietxia/XiaoXinAir14IML_2019_hackintosh/wiki/DVMT

Ahahah, verissimo!!

Intrigante anche la tua guida, non lo sapevo. In quel caso funziona solo da Win o linux. La cosa bella di RU è che funziona da UEFI, perciò si potrebbe usare come recovery tool USB in caso qualcosa andasse storto (premesso che si sappia esattamente il percorso che si vuole andare a modificare 🙂 )

Link to post
Share on other sites

salve a tutti, lo uso da tempo ru.efi, e sulla mia z490 itx c ho disattivato la parte cnvi della wifi, sul dell optiplex 3060 mff che esce di serie con slot nvme gen2 l ho passato a gen3 o sul dell ice lake disattivato cfg e altre mod, ottimo tool, e complimenti per la guida. 

 

inoltre aggiungo il link all ultima versione pre release

 https://github.com/JamesAmiTw/ru-uefi/files/5796244/RU.zip

 

Edited by Lorys89
update link ru
Link to post
Share on other sites
23 hours ago, Lorys89 said:

salve a tutti, lo uso da tempo ru.efi, e sulla mia z490 itx c ho disattivato la parte cnvi della wifi, sul dell optiplex 3060 mff che esce di serie con slot nvme gen2 l ho passato a gen3 o sul dell ice lake disattivato cfg e altre mod, ottimo tool, e complimenti per la guida. 

 

inoltre aggiungo il link all ultima versione pre release

 https://github.com/JamesAmiTw/ru-uefi/files/5796244/RU.zip

 

Potresti allegare un dump dell'output.txt (ergo chiamato Section_PE32_Image.txt)? Che io ricordi non tutte le schede madri consentono lo sblocco CNVi

Link to post
Share on other sites
On 3/10/2021 at 11:10 PM, LeoVanex said:

Ehh, io sono dovuto correre a soluzioni un tantino estreme, altrimenti avrei risolto con più facilità... Come scritto nella guida ho provato anch'io "setup_var", con diverse versione di grub modificate, ma NADA!!

L'unico funzionante è questo magico tool, usato anche sul mio fisso con Haswell per disabilitare il VT-d (e quindi per rimuovere la tabella DMAR dallo stack ACPI). Avendo il processore con suffisso K quella voce era nascosta/non selezionabile normalmente.

 

E pensare che RU esiste dal 1993 e lo sviluppatore è un ingegnere dei BIOS American Megatrends! (https://www.ami.com/)

Uhm addirittura disabilitare il VT-D? O_O

Personalmente lo attivo sempre e se devo avviare OpenCore (e quindi macOS) mi assicuro che DisableIoMapper sia attivo 🙂

Avere il VT-D disattivo generalmente non causa chissà quali problemi, tuttavia se vuoi sperimentare passthrough di periferiche PCIe tramite KVM su Linux é indispensabile 🙂

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
7 hours ago, dreamwhite said:

Uhm addirittura disabilitare il VT-D? O_O

Personalmente lo attivo sempre e se devo avviare OpenCore (e quindi macOS) mi assicuro che DisableIoMapper sia attivo 🙂

Avere il VT-D disattivo generalmente non causa chissà quali problemi, tuttavia se vuoi sperimentare passthrough di periferiche PCIe tramite KVM su Linux é indispensabile 🙂

Cavolo, non lo sapevo!! Sicuramente il passthrough di PCI è un qualcosa che non ho mai sperimentato. Come anche usare la porta seriale per debuggare macOS, quella sì che è tanta roba :classic_biggrin:

Forse sarà ovvio ma di recente ho scoperto che le impostazioni del BIOS sono strettamente collegate con le tabelle ACPI. Esempio:

Sul mio fisso faccio SysReport, mi fa il dump delle ACPI, totale 16 tabelle. Vado nel BIOS e setto

1) Full Screen LOGO Show: Disabled

2) VT-d: Disabled (con RU)

Elimino la cartella SysReport, rifaccio il dump e adesso ne mostra 14. Sparite BGRT.aml (Full Screen LOGO Show: Disabled) e DMAR.aml (VT-d: Disabled) :emoticon-personaggi:

  • +1 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.