Jump to content
You are a guest user Click to join the site

bolverk

Members
  • Content Count

    4
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About bolverk

  • Rank
    Junior Member

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. D'accordo, vista l'ostilità nei miei confronti potete tranquillamente chiudere il topic. Grazie ugualmente, osserverò le guide di netgear.
  2. Ciao iCanaro Non mi crea problemi rispettare questo partizionamento, mi sta bene tenere questa impostazione. Grazie comunque per avermi informato su tale tematica. Mi spiace aver errato la sezione nel forum, pensavo fosse quella corretta. Ma il partizionamento dei dischi non era il problema posto in questa discussione, non capisco perché viene preso in esame 😅
  3. Ciao netgear Si il NVME SSD lo vorrei utilizzare solo ed esclusivamente per Windows 10 ed eventuali videogiochi, quindi utilizzare la partizione da 165gb del SAMSUNG 850 EVO per l'installazione di programmi da utilizzare per Windows 10, per quanto riguarda invece le restanti due partizioni presenti su Samsung, le vorrei utilizzare per i restanti OS citati nella discussione. Mi hanno consigliato di fare così per logorare il meno possibile il NVME.
  4. Salve a tutti, sono nuovo nel forum, quindi prima di tutto porgo un saluto generale alla community 😎 Il lavoro da voi svolto è assolutamente da ammirare. Dopo tale introduzione, sono qui a porvi il mio problema/quesito in seguito alla mia esigenza di creare, come da titolo, un'ambiente di boot che mi permetta di accedere ai sistemi operativi citati nel titolo della discussione. Prima di tutto vi espongo la mia configurazione hardware, per appurare se ciò che vorrei realizzare è fattibile: Operating System - Windows 10 Pro 64-bit CPU - Intel Core i7 4770K @ 3.50GHz RAM - 16,0GB Dual-Channel DDR3 Motherboard - ASRock Z97 OC Formula Graphics - NVIDIA GeForce GTX 1070 Ti Storage: 931GB NVME SSD 1TB 465GB Samsung SSD 850 EVO 500GB 596GB Western Digital WDC WD6400AAKS-22A7B2 931GB Western Digital WDC WD10EZEX-00KUWA0 Analizzata questa configurazione, attualmente utilizzo NVME SSD 1TB per Windows 10, i due dischi rigidi WDC vengono utilizzati per salvare dati, mentre il Samsung SSD 850 EVO 500GB, attualmente è composto da 3 partizioni: Prima partizione 165gb - Viene utilizzata per la gestione degli applicativi su Windows 10, quindi tutti i programmi che posso evitare di installare su NVME. Seconda e Terza partizione 150gb - Sarebbero le partizioni che vorrei dedicare all'utilizzo dei sistemi operativi che vorrei installare, quindi una dedicata a macOS Catalina e un'altra a Ubuntu. Attualmente dispongo del dispositivo USB Sandisk Extremo Pro 256gb nel quale ho installato l'utility fornita dall'applicativo portable Ventoy, che mi ha permesso di creare un ambiente di boot dandomi la possibilità di scegliere quale ISO/DMG avviare. All'interno del dispositivo si trovano la ISO di Windows 10, la DMG di macOS Catalina e la ISO di Ubuntu. Ho verificato che tutte le immagini si avviino correttamente, ma la problematica che sorge è la seguente: Se dovessi procedere ad installare prima Ubuntu o prima macOS Catalina, incapperei nel rischio che il bootloader di Ubuntu (GNU GRUB) e quello di Catalina (Clover) entrassero in conflitto; come posso procedere nell'installazione per ottenere un risultato che mi permetta di arrivare ad una schermata di boot che mi dia la possibilità di scegliere quale sistema operativo avviare, in base alle mie esigenze nel momento di tale scelta? Ringrazio anticipatamente per il supporto che potreste fornirmi, attendo un vostro riscontro per poter procedere a questa configurazione che mi agevolerebbe molto il lavoro. 😁
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.